Vai ai contenuti

addiario

Pensieri d'ad_dio dis_pensati da un ossimorico oximor (un massimo minuscolo…)

Archivio

Tag: oggi

oggi…

Ago 11
Senza categoria


« Ricordi uomo?
Ricordi?ricordi quel mucchio di stracci che tu guardavi senza vedere nella tua febbre del comporre e che ti seguiva come un?ombra?sempre.

Una volta hai alzato gli occhi incontrando i miei sbarrati dalla felicità, da una sonata triste e languida all?udito, dalla voce di risacca in una notte di luna come questa.

Ricordi?ricordo?

il tuo sorriso triste. Le mie lacrime dolci di sentimento non ancora capito. Nato come alba più chiara nei colori pastello sfumati in un cielo sconosciuto fino allora. Non ci furono mai parole per me. Semplicemente non esistevo. Una carezza distratta della tua mano a lenire il peso di uno sconosciuto brivido di piacere.

Così nasce un amore. Così ha inizio la paura. Così l?aspettativa s?insinua innocente. Felicità appagante e struggente.

Hai rapito la mia piccola anima, come un demone incosciente del suo potere, ascrivendola alla lista delle tue note più lente e più dolci. Ho danzato per te quella notte, mormorando quella melodia, nella stanzetta del sottoscala, in meno di un metro di spazio. Ho danzato fino a sfinirmi nei miei stracci ingombranti e i miei piedi nudi, sciogliendo solo i capelli: unico atto di vanità che potevo concedermi.

Un amore bambino il mio. Un amore mai nato, per te. Un amore che ha visto la sua fine suicidarsi all?incontro di due ombre, al di là della duna dove io ero giunta al suono delle tue note? »

sì… ricordo…
sì… mi ricordo…
sì…

 

continua…

continua…